Whatsapp messaggi eliminare

WHATSAPP CONCEDE “PIU’” TEMPO PER ELIMINARE I MESSAGGI

Nell’autunno scorso è stato introdotto il limite dei 7 minuti per i “ripensamenti”, i messaggi inviati per errore o meno, che si desidera cancellare nella chat, meglio conosciuti anche come «Elimina i messaggi per tutti».

 

Elimina per tutti

Whatsapp messaggi eliminarePer richiamare un messaggio da una chat a due o di gruppo basta selezionarlo e toccare il simbolo del cestino, quindi scegliere l’opzione sopracitata «elimina per tutti». Questo sarà valido sia che si tratti di frase, foto o video.

Finora la finestra per fare marcia indietro è stata di sette minuti; a breve sarà di oltre un’ora, 68 minuti e 16 secondi per la precisione. Una decisione sollecitata vivamente dai tanti utenti che usano quotidianamente il servizio e che sono caduti nella inevitabile rete della “distrazione”. L’allungamento dei tempi è stato inizialmente individuato su una versione beta, non definitiva, di WhatsApp per Android, e segnalato dal sito WABetainfo, noto per le indiscrezioni sulla chat verde. È inoltre contenuto in un aggiornamento della app per iPhone.

 

L’operazione lascia delle tracce

L’operazione, però, non è sicura al 100% e lascia delle tracce. Il destinatario potrebbe infatti vedere il messaggio prima che il mittente lo cancelli, o leggerne almeno la prima parte tra le notifiche ricevute sullo smartphone.

Come se ciò non bastasse, tra le note negative, una volta cancellato un messaggio, il destinatario vede comparire la scritta “Questo messaggio è stato eliminato”, anche se non sa il contenuto di quello che era stato scritto. Sui dispositivi Android esiste però un modo per eludere la scritta “Questo messaggio è stato eliminato” grazie al registro delle notifiche presente sul sistema.

 

Notification History

È necessario installare l’app “Notification History”, che dà accesso diretto al registro. Poi bisogna cercare le notifiche relative a WhatsApp e qui si potrà leggere tutto ciò che il nostro mittente voleva nasconderci. Ovviamente per far sì che si riesca a recuperare il testo perduto è necessario che sia stato notificato. Se venisse cancellato prima che il nostro smartphone lo riceva, per problemi di linea ad esempio, banalmente quando non è ancora comparsa la seconda spunta grigia, anche questa scappatoia sarà inutile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *