Jodice fotografo Napoli

CHI GUARDA LE MIE FOTOGRAFIE STA GUARDANDO I MIEI PENSIERI – MIMMO JODICE, FOTOGRAFO

Per il fotografo Mimmo Jodice la fotografia è un modo di esprimere pensieri più che raccontare eventi.

 

La formazione

Jodice fotografo NapoliMimmo Jodice è nato il 14 marzo 1934.

I momenti più belli per la sua formazione sono stati gli anni ’70 e la pop art.

È un periodo in cui a Napoli c’era un grande fermento culturale: venivano organizzate mostre e arrivavano artisti da tutte le parti del mondo.

Un altro momento importante della sua crescita artistica fu quando iniziò a insegnare all’accademia di belle arti nell’anno accademico 1969-’70. Mimmo Jodice è stato infatti il primo docente di fotografia.

Dopo questa esperienza si dedicherà alla fotografia d’inchiesta.

 

Tutto il mio lavoro, le mie fotografie sono momenti di suggestioni

Jodice si dedica molto alle scuole, alle fabbriche e agli ospedali psichiatrici.

Le sue fotografie non appartengono alla quotidianità ma sono sospese nel tempo. Sono foto di città ferme, congelate.

 

Il progetto “Mediterraneo”

È definito dallo stesso Jodice come un viaggio nel tempo

 

“Mare”

So tratta di una dichiarazione d’amore ai luoghi in cui vive. Jodice dichiara infatti: “l’orizzonte per me è il momento massimo.”

 

“Eden”

Nasce dalla visita che Jodice fa a una mostra al museo di Capodimonte sulla natura morta.

Il fotografo si rende conto che si tratta di quadri dai soggetti tranquillizzanti. Mimmo allora decide di capovolgere la percezione fotografando nature morte capaci, invece, di provocare inquietudini.

Il progetto ha impegnato un anno della vita del fotografo, nel quale ha scattato un centinaio di fotografie, scegliendone infine 60.

Anche il nome della raccolta ha un significato importante: “Eden” ricorda il paradiso terrestre.

Emblematiche sono la foto delle forchette e quella delle teste di gallina.

 

La sperimentazione

Mimmo Jodice ha stampato da solo tutte le sue fotografie sperimentando molto nella camera oscura e arrivando sino allo strappo delle fotografie stesse.

È passato poi dalla sperimentazione tecnica a quella concettuale.

 

La rivista “Il cuore batte a sinistra”

Insieme ad alcuni amici creerà e finanzierà una rivista che pubblicherà una decina di numeri.

0 thoughts on “CHI GUARDA LE MIE FOTOGRAFIE STA GUARDANDO I MIEI PENSIERI – MIMMO JODICE, FOTOGRAFO”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *