GiulioRomano pittore architetto

GIULIO ROMANO

Il nome reale del pittore e architetto è Giulio Pippi de’ Jannuzzi o Giannuzzi, detto poi Giulio Romano. E’ stato un architetto e pittore italiano, importante e versatile personalità del Rinascimento e del Manierismo.

Biografia

Nato a Roma nel 1492 o 1499 e morto a Mantova il 1° novembre 1546.

Fu il più fedele allievo di Raffaello.

GiulioRomano pittore architetto Dopo la morte di Raffaello, Giulio Romano portò a termine, con G. Penni, la decorazione delle Stanze Vaticane e dipinse numerose tele:

  • GiulioRomano pittore architetto Madonna col bambino (Roma, Galleria nazionale d’arte antica),
  • GiulioRomano pittore architetto Martirio di S. Stefano (Genova, S. Stefano)
  • GiulioRomano pittore architetto Madonna della gatta (Napoli, museo di Capodimonte)

Nel 1515 collaborò ai GiulioRomano pittore architetto cartoni per gli arazzi della Cappella Sistina ed eseguì GiulioRomano pittore architetto affreschi nella stanza detta dell’Incendio di Borgo.

Tra il 1515 e il 1519 si occupa degli GiulioRomano pittore architetto affreschi nelle Logge Vaticane (1515-19, in collaborazione con Girolamo da Udine).

Sempre nel 1519 eseguì gli GiulioRomano pittore architetto affreschi nella loggia di Psiche e a GiulioRomano pittore architetto villa Madama, di cui seguì anche le vicende architettoniche.

Dal 1524, a Mantova, Federico II Gonzaga lo nominò prefetto generale delle fabbriche e gli assegnò GiulioRomano pittore architetto progetti per il palazzo Marmirolo, GiulioRomano pittore architetto l’interno del Duomo, il Mercato del pesce e il palazzo del Te. Sempre a Mantova seguì:

  • la Natività (oggi al Louvre),
  • la Madonna della Catinella (Desdra, Gemaldegalerie),
  • la decorazione del Palazzo del Te, in cui la ricca decorazione a fresco e a stucco è imperniata sui due temi delle passioni amorose e delle virtù di Federico II.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *