Film drammatico mafia

DONNIE BRASCO

Donnie Brasco è un film drammatico USA del 1997 diretto da Mike Newell. Interpretato da Johnny Deep e Al Pacino.

 

Film drammatico mafiaIl film

Il film è costato 35 milioni di dollari, ma ne ha incassati 125 negli Stati Uniti e altri 83 milioni a livello internazionale. Confermandosi così un successo d’incassi e non solo.

Nel 1997 – National Board of Review Awards. Premio come migliore attrice non protagonista a Anne Heche.

Nel 1998- Premio Oscar. Nomination Miglior sceneggiatura non originale a Paul Attanasio.

La celebre frase “che te lo dico a fare?” è stata nominata dall’’American film Institute tra le 100 migliori citazioni cinematografiche tratte da film di produzione USA.

 

La manovalanza mafiosa

Il regista è riuscito ad abbassare il punto di vista della vicenda al livello della “manovalanza mafiosa”. Un microcosmo mafioso privo di attrattiva e degradato. Lontano dal fascino nostalgico di altri film e registi che molto si sono espressi sulla mafia.

Molto del successo lo si deve al grande Al Pacino che riesce a incarnare le speranze e le delusioni di un criminale che ha più volte tentato di salire i gradini della malavita organizzata senza però riuscirvi.

Bravissimo anche Johnny Deep che interpreta al meglio la trasformazione dell’agente infiltrato dell’ FBI in n mafioso. Facendo vacillare il suo personaggio psicologicamente al punto che lo spettatore fatica a capire dove finisce il poliziotto e subentra il mafioso.

 

Trama

L’agente dell’FBI Joe Pistone si infiltra negli ambienti della mafia newyorkese sotto la falsa identità di Donnie Brasco. Riesce a conquistare la fiducia di Lefty Ruggiero, una manovalanza che non è però mai riuscito a scalare i vertici della famiglia Bonanno.

Nel momento in cui Donnie si avvicina ai vertici del comando capisce che sta attraversando la linea di demarcazione tra il fingere di essere un mafioso e l’esserlo realmente. E capisce che sta firmando la condanna a morte di Lefty, del quale ormai è divenuto amico e che aveva garantito per lui.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *