COMBATTERE LO SPRECO DI CIBO

Per riuscire a ridurre le diseguaglianze sociali e combattere la fame non si può prescindere dalla lotta allo spreco di cibo

 

Quanto cibo buttiamo?

cibo spreco lottaUn terzo della produzione di cibo rischia di finire nella spazzatura. Parliamo di 1.3 miliardi di tonnellate. In Italia le cifre raggiungono i 149 kg a persona.

Bisogna ridurre la quantità delle eccedenze attraverso le politiche assortimentali e commerciali. Ma bisogna anche destinare le eccedenze residue a un uso sostenibile eticamente, ambientalmente ed economicamente.

 

Molte aziende hanno già intrapreso iniziative in merito

Molte aziende hanno già intrapreso iniziative in merito. Come il “Mangiami Subito” dei banchi frigo, dove si offrono a metà prezzo i prodotti freschi vicino alla data di scadenza.

Ma ci sono anche le offerte “last minute” dei prodotti di gastronomia, panetteria e pasticceria a fine giornata.

Senza dimenticare le donazioni dei prodotti non vendibili ad associazioni che si occupano di indigenza.

 

Lo spreco in Europa e in Italia

Lo spreco in Europa si concentra soprattutto al livello del consumatore.

Secondo gli studiosi Andrea Segrè e Silvia Gaini, in Italia lo spreco totale ammonterebbe a 10 milioni e 496 mila tonnellate. Di cui:

  1. A) 5 milioni e 662 mila tonnellate nella fase di produzione (pari al 54% del totale);
  2. B) 522 mila nella fase di vendita (pari al 5% del totale);
  3. C) 1 milione e 600 mila nella ristorazione (15%);
  4. D) 2 milioni e 706 mila nella fase domestica (26%).

 

La Legge Gadda

Un aiuto per combattere lo spreco è venuto dalla “Legge Gadda” del 14 settembre 2016.

Questa legge ha semplificato le procedure amministrative alle donazioni di limitata entità giornaliera. Ha ampliato la platea dei soggetti destinatari. Prevedendo anche di poter donare i prodotti della panificazione entro le 24 ore successive. E ha consentito di allungare i tempi dei prodotti non deteriorabili fino a 30 giorni dal “termine minimo di conservazione”.

La legge prevede inoltre un Tavolo di coordinamento delle Politiche agricole, per la consultazione e il coordinamento di tutti i soggetti coinvolti nella lotta allo spreco e all’indigenza.

0 thoughts on “COMBATTERE LO SPRECO DI CIBO”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *