L’INSEGNANTE CHE HA MESSO IN IMBARAZZO LE ISTITUZIONI

I cattivi insegnanti danneggiano le nuove generazioni. insegnante 

 

Provvedimenti disciplinari, e non solo, nei confronti dell’insegnante Lavinia Flavia Cassaro

Casaro insegnante provvedimentiLavinia Flavia Cassaro, docente precaria nell’istituto comprensivo Leonardo da Vinci di Torino, è stata sospesa in via cautelativa e sottoposta a un procedimento disciplinare. insegnante 

Oltre all’ipotesi di reato di oltraggio a pubblico ufficiale, il pm di Torino ha aggiunto le accuse di istigazione a delinquere e minacce.

Per l’insegnante si prospetta un possibile licenziamento. 

 

I fatti del 22 febbraio

Cassaro il 22 febbraio aveva partecipato al corteo antifascista contro Casa Pound. Nel corso del quale si era lasciata andare a frasi poco consoni per la funzione educatrice che il suo lavoro richiederebbe.

“Vigliacchi, mi fate schifo. Dovete morire.”

“Mezza cartuccia del c… , vergognati schifoso.”

 

L’episodio pone molta inquietudine

A prescindere dal credo politico e da quello che si può pensare sull’attivismo, l’episodio pone molta inquietudine, soprattutto per chi ha dei figli in età scolastica.

Una persona che ha un comportamento così aggressivo e lesivo dell’ordine pubblico e delle istituzioni, è idonea ad occuparsi dei nostri bambini?

Come possiamo pretendere che i nostri figli rispettino le regole e le istituzioni se i loro insegnanti hanno un simile comportamento?

Il rispetto per chi serve lo stato riguarda tutti noi e soprattutto un insegnante. Il suo ruolo è infanti anche quello di educare i ragazzi e di dare il buon esempio.

 

E se i nostri figli ….

Qualcuno pensa che i provvedimenti disciplinari presi nei confronti dell’insegnante siano esagerati.

A queste persone chiedo: cosa pensereste se una volta sgridato vostro figli, per una qualsiasi marachella, vi gridasse:

“Vigliacco, mi fai schifo. Devi morire. Mezza cartuccia del c…., vergognati schifoso” ?

E se vostro figlio vi dicesse che questo comportamento lo ha tenuto perché lo ha visto fare alla sua maestra?

Non lamentatevi se la nuova generazione è aggressiva e maleducata. E’ colpa nostra. Dei cattivi esempi che gli offriamo.

Vogliamo figli più educati?

Bene. Iniziamo a dare noi il corretto esempio!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *